E’ pericoloso?

E’ pericoloso?

 

E’ pericoloso?

No, il SoftAir non è pericoloso, Se fatto in modo responsabile e con un po’ di buon senso.

Un esempio? Chiedete alla squadra di calcio o calcetto più vicina a voi quali e quanti infortuni subiscono i giocatori ogni mese. Vi diranno: vari tutti i mesi, dai più leggeri ai più gravi.

Ora chiedete ad un associazione di SoftAir: vi risponderanno 1 massimo 2 infortuni l’ anno ! Noi giochiamo tutte le domeniche e nonostante abbiamo anche una sezione “minorile” abbiamo registrato 0 ( Z E R O ) infortuni in 4 ( QUATTRO ) anni !

 

Come ci siamo riusciti? Semplice:

1) Controlliamo spesso tutte le A.S.G.
2) Non prendiamo i campi a caso, su 18 campi visionati finora ne abbiamo presi solo 4 !
3) Segnaliamo i confini dei campi con i nostri cartelli.
4) Facciamo capire l’importanza della protezione per il viso.
5) Usiamo e facciamo usare la TESTA

 

Se tutte le A.S.G. sono a norma e tutti mantengono le protezioni per il volto i rischi legati ai pallini si riducono pressoché a ZERO. Solo in caso di ingaggio a cortissima distanza si generano piccoli lividi della grandezza di una puntura di insetto . Certo restano tutti i normali pericoli di un attività all’aperto: giochiamo in campi boschivi / urban dove è facile trovare animali selvatici, ci sono rami o macerie che potrebbero farvi cadere.

Gli urban sicuramente presentano più pericoli dovuti al tipo di campo: però basta poco per mettere in sicurezza anche questi campi. Un vano ascensore, ad esempio, è molto pericoloso poiché durante il game potrebbe sembrare un ottimo riparo. Si può mettere in sicurezza semplicemente bloccando l’entrata fissandovi una pedana.

 

Segui la ns pagina facebook, hai letto la LA STORIA del softair?